In bagno da solo

Avevo appena lasciato il lavoro intorno alle 17:00 e non ero sicuro di cosa fare con tutto quel. tempo libero tra le mani, forse solo per masturbarmi in macchina. Avevo più di un’ora prima che dovessi andare a prendere un amico, senza commissioni da correre, e la mia casa era abbastanza lontana dal lavoro che al momento del mio ritorno a casa sarei dovuto ripartire.

Era una calda giornata estiva. Mi ero spogliato non appena ero uscito da lavoro perché il sole, fuori dall’ufficio soffocante, mi avrebbe dato almeno l’occasione di prendere un po’ di abbronzatura quindi avevo deciso di cambiarmi dentro la macchina mettendomi qualcosa di più comodo; vestiti che avevo portato con me la mattina stessa. Ho guidato verso un parcheggio vicino, pensando che avrei solo ascoltato i podcast e giocato ai giochi mobili fino al momento di andare. Ma dopo 20 minuti ho dovuto fare pipì. C’era un piccolo centro commerciale nelle vicinanze, quindi sono andato a vedere se avevano un bagno. Mi sono messo a ridere per strada, pensando a quello che faccio di solito quando sono annoiato da me stesso, e mi chiedo se qualcuno si accorga che mi sto toccando con la macchina.

Il centro commerciale della striscia in effetti aveva un bagno, ed era un grande stallo singolo con una serratura affidabile. Il posto era deserto.

Ho usato il bagno e poi ho deciso, ci avrei provato. Non mi ci sarebbe voluto molto, il brivido di scendere in un posto più pubblico mi stava già facendo eccitare.

Ho tirato su un po ‘di porno sul mio telefono e ho iniziato a diteggiarmi. Ero così bagnato già. Era troppo facile!

Ho sentito qualcuno provare la porta, ma invece di fermarmi sono diventato determinato a finire più velocemente! L’idea di poter essere scoperto non sapevo che mi avrebbe eccitato in quel modo! Anzi pensavo anche alla possibilità che entrasse da quella porta qualcuno che volesse fare sesso con me magari continuando la stupenda sega che mi stavo facendo. Non vedevo l’ora di poter godere e continuare a pompare il mio cazzo con tutta la passione. Strofinandomi anche con l’altra mano le palle e pensando a come sarebbe stato avere qualcuno che potesse farlo per me. Mi è venuta in mente una mia collega…con i tette grossi, un culo da paura e una bocca che sembra essere fatta per una cosa soltanto. Avrei potuto fare sesso con lei in ogni momento e su ogni superficie, sapevo che doveva essere una scopata da urlo. Non riuscivo più nemmeno a resistere pensandoci e alla fine ho dovuto cedere proprio mentre sentivo la porta aprirsi dall’esterno.

Sono venuto duro con qualche video porno mamme su un sito di porno film gratis, e mi sono seduto lì per qualche secondo a pensare a quello che avevo appena fatto.

Che bel modo di iniziare le vacanze. Forse avrei potuto provare anche qualche altro bagno nelle località in cui mi sarei recato…un tour un po’ diverso dal solito!

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2019. - IlTamburo.it - Chi Siamo